Illuminazione

Senza la luce non possiamo osservare tutto ciò che ci circonda. Anche il giardino perciò può essere osservato grazie alla luce: un concetto banale se pensiamo alla luce solare durante il giorno, ma anche la luce artificiale può regalarci una fantastica percezione visiva del giardino. Un’accurata illuminazione artificiale deve donare vita notturna al giardino; puoi riuscirci se dai metti in rilievo arbusti e alberi, esaltando i colori delle fioriture e accentuando la vastità dei prati. Ricordati di utilizzare la luce artificiale per illuminare i percorsi pedonali, non solo per bellezza, ma anche per la sicurezza e l’incolumità di chi nel giardino ci passeggia anche di sera.
Devi prevedere apparecchi illuminanti posti ad un’altezza minima di 30-40 cm o media di 60-80 cm per i percorsi, 180-200 cm per le aree di sosta e soggiorno all’aperto; faretti seminascosti per mettere in risalto le fioriture e invece puntati verso le masse arboree per scolpirne il rilievo o radenti verso i prati per dare l’illusione ottica della loro estensione.


Devi porre particolare attenzione alla sicurezza elettrica, ecco i consigli:

  • apparecchi illuminanti dovranno essere a tenuta stagna, realizzati per esterni, dotati di certificazioni
  • l’impianto elettrico andrà realizzato sottoterra con cavi adeguatamente protetti e posti almeno a 50 cm sotto terra per evitare che durante i lavori di giardinaggio possano essere tranciati.
  • le fonti luminose saranno preferibilmente lampade a risparmio energetico per percorsi e aree di sosta, a incandescenza per il soggiorno.