Il giardino roccioso

Il giardino roccioso è una variante molto suggestiva per qualsiasi spazio verde, grande o piccolo. Non è vero che un giardino con le rocce è adatto solo per spazi molto ampi. Certamente, se si ha la fortuna di poter progettare e costruire un giardino roccioso molto ampio può aumentare, in rapporto al volume occupato dalla rocce, lo spazio tra una pietra e l’altra e sui piani far crescere un manto d’erba nel quale far naturalizzare delle piccole piante bulbose.
Grande o piccolo che sia l’importante è scegliere la locazione adatta e seguire alcuni pratici ma utili consigli:

  • scegli un luogo soleggiato e mai a ridosso di alberi
  • assicura il drenaggio dell’acqua
  • realizza un giardino roccioso sempre in pendenza
  • poni molta attenzione alla disposizione delle piante a seconda della specie a cui appartengono

Quali rocce scegliere per il giardino?

Utilizza rocce originarie del luogo, sia per risparmiare sul trasporto, sia per inserire il giardino in un preciso contesto ambientale. Non scegliere rocce troppo porose in quanto, pioggia, vento e gelo potrebbero disgregarle. Le pietre più adatte per la realizzazione di un giardino roccioso si possono trovare nei letti dei fiumi, a volte anche ricoperte da muschio e piantine che si possono conservare. Scegli pietre e rocce irregolare e possibilmente meno angolose possibili per ottenere un ambiente più naturale possibile.

Come collocare le rocce

I blocchi in pietra vanno collocati uno sopra l’altro in modo che tra quelli superiori, arretrati rispetto a quelli inferiori, ci sia lo spazio sufficiente per piccoli terrapieni dove andranno successivamente messe a dimora le piante.
E’ fondamentale incastrare bene i massi al terreno e dove esso sia molto scosceso i blocchi di pietra dovranno toccarsi in modo da resistere ad una pioggia violenta ed evitare quindi che il terreno frani.

La terra da utilizzare: ecco la composizione migliore

Il tipo di terra da usare deve essere ben concimata e disinfestata, composta da una parte di sabbia e 3 parti di terra da giardino, 1 parte di terra di foglie, 1/2 di concime ed 1/4 di sabbia o ghiaia fine.
La ghiaia deve essere la prima ad essere collocata appena terminata la struttura; questa operazione è fondamentale per rendere uniforme e naturale l’insieme delle pietre, contenere la crescita delle erbacce e mantenere pulita la zona intorno alle piante, assicurare il drenaggio dell’acqua attorno alle radici.
Ecco alcune foto di giardini rocciosi: