Piante sotto vetro

Ti piacciono i velieri chiusi nelle bottiglie di vetro? Sono affascinanti, vero?
Ti diciamo come mettere sotto vetro niente meno che delle piante; attenzione però: non piante di plastica o fiori secchi, ma vere piante verdi, vive e in grado di crescere.

Piante sotto vetro

Ecco che cosa ti devi procurare:

  • un vaso di vetro dalla imboccatura non troppo stretta e dalla base larga, sono adatti al nostro scopo le piccole damigiane, i vasi da conserva, le vaschette sferiche dei pesci rossi, i barattoli da cucina o quelli che un tempo si usavano nelle drogherie per conservare dolciumi, purché di vetro trasparente o verde chiaro,
  • qualche manciata di ghiaia o di argilla espansa,
  • qualche manciata di terriccio,
  • alcune piantine (il loro numero dipende dalla grandezza del vaso), scelte fra le seguenti: dieffenbachiaficus pumila,peperomiasaintpauliafelci di ogni tipo, capelvenere,kalanchoemuschio. Se il vaso ha l’imboccatura tanto stretta da non permettere alla tua mano di entrarvi, ti servono anche:
  • un imbuto fatto con un cartoncino,
  • un bastoncino appuntito,
  • un grosso tappo di sughero,
  • un bastoncino con un anello di ferro ad una estremità.

Per preparare le tue piante in bottiglia procedi in questi modo:

  1. Aiutandoti con l’imbuto di cartone fai scivolare la ghiaia sul fondo della bottiglia.
  2. Adesso versa uno strato di terriccio sopra a quello di ghiaia.
  3. Infila il tappo di sughero sulla punta del bastoncino e con esso livella e pressa leggermente il terriccio.
  4. Togli il sughero dal bastoncino e con la punta del bastoncino stesso scava nel terriccio tante buchette quante sono le piante che devi sistemare.
  5. Adesso è il momento più delicato: quello di interrare le piante. Sistema una piantina sull’anello dell’altro bastoncino, introducilo nella bottiglia e con pazienza colloca la pianta in una delle buchette appena preparate.
  6. Procedi così per tutte le piantine, poi metti il tappo di sughero sul bastoncino appuntito ed usalo per fissare bene le piante e pressare nuovamente il terreno.
  7. Infine innaffia delicatamente in questo modo: introduci il bastoncino nella bottiglia, appoggiandolo nella zona che vuoi bagnare e fai scorrere lentamente un filo di acqua lungo il bastoncino stesso.

Le piante in bottiglia hanno bisogno di pochissime cure: qualche goccia d’acqua ogni tanto, un po’ di pulizia per asportare le eventuali foglie secche.

Se la tua bottiglia ha il tappo puoi chiuderla: la aprirai solamente quando le sue pareti si appannano, in modo da far uscire l’acqua in eccesso. La cosa a cui devi fare più attenzione è il luogo in cui intendi sistemarle: come tutte le piante, esse hanno bisogno di luce ma devi assolutamente evitare che vengano colpite dai raggi diretti del sole.