Arieggiamento e carotatura del prato erboso

arieggiatura pratoLa mancanza di una porosità del terreno rende i terreni compattati, scarsamente drenanti, le radici del prato crescono poco perché impossibilitate a penetrare il terreno ed a esplorarlo (condizione della svluppo) provocando così una crescita stentata del prato. Lo stesso compattamento è responsabile  dello sviluppo di patogeni sui nostri tappeti erbosi come conseguenza diretta. La lavorazione principe per eliminare e comunque iniziare a invertire questa inevitabile tendenza dei nostri prati è l’arieggiamento .

Dobbiamo distinguere 2 tipi di lavorazioni, l’arieggiamento o verticut è una lavorazione superficiale che pratica lievi fessure nel terreno favorendo l’arieggiamento, lo scambio di ossigeno tra la superficie del prato e principalmente ha lo scopo di togliere il feltro.

Cos’è il feltro?  E’ una conseguenza naturale della crescita del prato.  E’ da evitare assolutamente però l’eccessiva accumulo del feltro poiché questo diventa letto ideale per lo sviluppo dei patogeni che vivono in forma dormiente nel feltro. Quando si è formato un buon feltro e si realizzano le condizioni di temperatura e umidità favorevoli, i funghi si sviluppano in quello strato di tessuti morti. Hai problemi di  funghi invernali del prato?

carotaturaLa seconda operazione o meglio la lavorazione più profonda che si esegue  o dopo l’arieggiamento, o a parte, è la carotatura del prato . Lo scopo è sempre quello di portare ossigeno alle radici del tappeto erboso, scompattare il terreno del tappeto erboso, migliorare la tessitura del terreno apportando materiali idonei al miglioramento del prato. La differenza sostanziale che ritroviamo tra l’arieggiamento e la carotatura è che con la carotatura asportiamo con una macchina munita di piccole fustelle delle vere e proprie carotine, dei cilndretti di terra del diametro di 1-3cm e della profondità di qualche cm.

Queste carotine vengono di solito raccolte (impianti sportivi e golfistici). Nelle fessure così ottenute si và poi a stendere sabbia silicea o miscele di torba e sabbia per migliorare la struttura il terreno di coltivazione del tappeto erboso. Questa lavorazione è più radicale e importante dell’arieggiatura, l’apporto di materiale scompattante è talmente vantaggioso per il prato, che questo reagisce con una nuova rinnovata vigoria vegetativa.

Non tralasciando che pure l’operazione dell’arieggiamento è  un ringiovanimento importante per il tappeto erboso.

Queste operazioni andrebbero eseguite almeno 1 volta all’anno nel periodo di primavera o a fine estate. Se portate avanti sistematicamente ogni anno prolungano la vita del prato erboso in modo inimmaginabile.  Ricordiamoci che se per tutto il giardinaggio la manutenzione è essenziale, per il prato la manutenzione e la regolarità è fondamentale.