Arte Topiaria

Con il termine topiaria si definisce l’arte di far crescere le piante secondo determinati schemi e portarle in forme diverse. L’arte topiaria non è semplice sia dal punto di vista artigianale che compositivo in quanto le forme e la loro collocazione devono essere studiate con attenzione, ma sicuramente la geometria e la precisione in contrasto con le forme naturali ed irregolari danno al giardino una notevole fonte di interesse.
Una volta le composizioni venivano create in loco ora l’arte topiaria si esprime in serra dentro i vasi che verranno poi collocati al loro posto. Questa evoluzione permette a chiunque lo desideri, di avere nel proprio giardino un pezzo o più di questa antica arte, senza eccessive spese di manodopera e di manutenzione, in quanto la coltivazione in vaso, dà di spostare a piacimento e di metterle al riparo dal gelo, dalla intemperie e dal sole.

Creare la colonna fiorita

La colonna fiorita è la più semplice da realizzare, in quanto basta un tubo in PVC forato (fori da 4 cm) e del terriccio. Quando il tubo è stato riempito, inserire i bulbi in obbliquo, verso l’alto e innaffiare costantemente.
Le piante più comunemente usate sono: la Poinsezia, i Crisantemi, la Verbena, le Petunie e l’Edera. Una volta fiorite queste colonne saranno elegantissimi elementi d’arredo inseribili in qualsiasi abitazione e giardino.

Animali e forme geometriche

Per creare animali e forme geometriche è indispensabile realizzare una struttura in fil di ferro e relativi sostegni, in modo che il perso delle foglie e dei rametti non pieghino la struttura, anche se riempita di terriccio e muschio. Scegli poi il rampicante più idoneo ricordano che le foglie grosse faranno apparire solo la sagoma mentre utilizzando quelle più piccole ci si potrà divertire a creare elementi dai dettagli curiosi.