Attrezzi da giardino

attrezzi-da-giardinoMolte persone desiderano, nel corso della loro vita, riuscire ad acquistare una casa che sia dotata di un bel giardino. Altre individui più fortunati, riescono a realizzare questo sogno. Le case con degli spazi esterni annessi, giardino, terrazzo, portico etc. hanno la peculiarità di riuscire ad espandere gli ambienti interni di un’abitazione, fornendo comodi spazi esterni da vivere durante la stagione primaverile ed estiva e, in alcune zone d’Italia, anche quella autunnale. Un bel giardino però, per essere tale, richiede cure costanti e l’utilizzo di numerosi attrezzi necessari per la manutenzione del prato, delle piante, degli arredi esterni e di ogni elemento che concorre a comporlo.

Gli attrezzi da giardino

Gli attrezzi da giardino vanno suddivisi principalmente in due categorie: quelli costituiti dai macchinari e quelli rappresentati dagli attrezzi. Molto costosi o mediamente costosi i primi, utili per le operazioni più faticose di mantenimento del giardino, meno ingombranti e costosi i secondi, utilizzati per le operazioni di manutenzione ordinaria degli spazi verdi e delle piante sia in terra che in vaso.

Macchinari per la manutenzione del giardino

Tra i macchinari da giardino, rivestono un’importanza di rilievo i rasa erba, le seghe a motore od elettriche, utili per effettuare le potature degli alberi di una certa grandezza.
Le seghe possono essere sia a motore, ed utilizza la miscela per rendere attiva la macchina, che alimentate a corrente mediante cavo elettrico che andrà necessariamente collegato ad una presa di corrente.
I tagliasiepe sono dei macchinari che servono per eseguire agevolmente la potatura delle siepi, anche questi possono avere cavo elettrico o motore indipendente ed autonomo alimentato a miscela.
I tagli bordi, utilizzati per tagliare zone di prato particolarmente alte o posizionate in modo che non sia possibile raggiungerle con un rasa erba, sono utili in determinate tipologie di giardino.
I rasa erba esistono di moltissimi modelli, dimensioni e prezzi; la loro scelta sarà condizionata dal budget soggettivo ma anche dalle dimensioni del prato da falciare. Per grosse superfici sono consigliabili i rasa erba con seggiolino, apparecchi che ospitano il guidatore e consentono di falciare agevolmente grandi prati ed anche dei parchi.
I piccoli e comuni rasa erba vengono scelti per spazi esterni di piccoli e medi giardini e si suddividono comunque in due categorie: quelli a motore a scoppio alimentati a miscela, e quelli dotati di cavo elettrico che andranno collegati ad una presa elettrica esterna e stagna. I macchinari e gli attrezzi comuni vengono utilizzati insieme per ottenere risultati migliori durante le operazioni di manutenzione degli spazi verdi, qualunque sia la loro grandezza.

Attrezzi comuni

Tra gli attrezzi comuni da giardino, quelli che si utilizzano con maggiore frequenza sono: le cesoie, le forbici grandi, gli svettatoi, la vanga, la zappa, ed il rastrello.
Fermo restando che anche altri piccoli attrezzi vengono utilizzati per rinvasare le piante, come ad esempio la paletta in ferro ed il piantatoio, gli attrezzi citati precedentemente sono quelli più utilizzati per la manutenzione.
Le cesoie vengono adottate per le potature sia invernali che estive, servono a ridurre la crescita delle piante, ad eliminare fiori e rami secchi e a contenere il vigore vegetativo dei rampicanti. Tra i tanti attrezzi da giardino sono senza dubbio, quelle utilizzate con maggior frequenza.
Le forbici da siepe invece, sono delle grosse forbici che consentono di effettuare le potature delle siepi e la riduzione dei rampicanti in maniera veloce ed efficace. Dotate di due grosse lame e di grandi manici vanno impugnate a due mani.
Il prezzo di cesoie e forbici è abbastanza contenuto, ma ciò dipende sostanzialmente dalla qualità dell’attrezzo, spesso degli attrezzi professionali hanno dei costi e una durata nettamente superiore.
Lo svettatoio viene utilizzato per recidere i rami che si trovano ad una certa altezza non facilmente raggiungibili se non con l’ausilio di una scala. La sua utilità e la sua versatilità lo rende indispensabili nella manutenzione dei giardini esattamente come le cesoie e le forbici da siepe.
Vanga, zappa e rastrello sono tre attrezzi che, oltre a consentire la lavorazione del terreno per l’impianto del prato, si rivelano utili per i trapianti di grossi esemplari, la manutenzione di alberi da frutto che richiedono la lavorazione del terreno al piede dell’albero, la raccolta delle foglie che, specie nella stagione autunnale va attuata per ripulire il terreno. Per quel che concerno il rastrello va detto che ve ne sono di due tipologie principali, una rigida con denti corti per lavori più pesanti, ed una più morbida con denti luoghi posti a ventaglio utile per rastrellare piccole quantità di fogliame leggero.

Accessori straordinari per il giardino

In un giardino che si rispetti non può mancare una carriola, utile per agevolare la manutenzione dello stesso, la raccolta delle foglie, la semina gli spostamenti di terra, ed il trasporto delle piante e dei materiali.
In un giardino è utile avere sempre alcuni materiali come ad esempio alcuni sacchi di terra, dell’argilla espansa o della ghiaia, necessari per drenare i vasi di coccio o di plastica e talvolta il terreno, utili per i rinvasi insieme a qualche sacchetto di sabbia per preparare dei terricci bilanciati, ed infine, concimi sia liquidi che granulari. Questi materiali andranno utilizzati con l’ausilio di appositi guanti, indispensabili anche per alcune operazioni di manutenzione del giardino, quali il taglio del prato e la potatura delle piante.
Infine, ricordiamo che nelle operazioni di manutenzione di un giardino sarà necessario munirsi di fili plastici adatti alle legature delle piante, tiranti, utili per grosse piante ed alberelli in crescita, tronchesine, morsetti e tutto il necessario per una corretta manutenzione dell’insieme incluso l’impianto d’irrigazione.

Il ripostiglio degli attrezzi

L’ideale per ogni giardino e per ogni abitazione è quello di essere dotato di un comodo ripostiglio degli attrezzi, un luogo in cui riporre tutti i macchinari e gli attrezzi citati, mettendoli al sicuro dalle intemperie e riponendoli in maniera ordinata in modo da rendere più agevole la loro ricerca e quindi, il loro uso sia quotidiano che saltuario.
A tale scopo sono reperibili in commercio dei ripostigli per gli attrezzi in legno ed in PVC costruiti in varie forme: rettangolari, quadrate e a casetta, autoportanti o addossati a parete.
I ripostigli a casetta realizzati in legno trattato sono senza dubbio, quelli che presentano una maggior eleganza, per questo risultano facilmente collocabili in ogni giardino grazie alla loro estetica elevata. Possono essere dotati di finestre ed una o più porte, ciò in relazione alle dimensioni scelte e, talvolta, anche di graziosa veranda. I ripostigli, per riporre gli attrezzi più piccoli, possono essere dotati di mobili con ante e cassetti, pannelli bacheca da appendere alle pareti ed in cui collocare cesoie, forbici, tronchesine, guanti e tutto ciò che si preferisce. Rastrelliere e contenitori di ogni genere renderanno il ripostiglio ordinato e funzionale, collocando ogni attrezzo al suo posto e a portata di mano.