Malattie tappeto erboso in inverno

Typhula Incarnata, detto Marciume grigio delle nevi

typhula fungo pratoQuando le temperature diventano rigide,  fanno la loro comparsa alcuni funghi che trovano le condizioni ottimali.  Il Marciume grigio delle nevi o Typhula Incarnata, si sviluppa a temp. tra 0° e 8°C, con presenza di neve e con eccessi di umidità.

Le macchie che contraddistingue questo fungo sono sempre circolari-frastagliate,  di colore giallo-marroni e con sopra un micelio di colore grigio da cui prende poi nome il fungo.  L’erba all’interno delle macchie divengono poi croste grigiastre che distruggono l’erba.

Quali sono le cause?

  • concimazioni sbilanciate su troppo azoto in autunno durante l’ultima concimazione
  • scarsità di potassio distribuito in autunno durante l’ultima concimazione
  • eccesso di feltro (l’arieggiamento ne favorisce l’eliminazione)
  • erba troppo alta

Cosa fare?

Rimuovere l’erba morta con rastrello a denti dritti, se il danno è forte togliere la cotica erbosa danneggiata con un badile, per riseminare poi in seguito.  Ma se il danno e forte lo capirai solamente alla ripresa vegetativa. Trattare quindi appena le temperature salgono a minimo 5°-10°C, con fungicidi sistemici con principi attivi come Prochloraz, Idropione, Propiconazolo per circoscrivere il danno.

Myriosclerotinia Borealis, detta Muffa delle nevi

Continuando a parlare delle malattie del tappeto erboso in inverno o comunque con temperatura basse, ecco un’altro patogeno chiamato Myriosclerotinia Borealis o volgarmente Muffa delle nevi Appare a temperature tra i 5° e 12°C su prati con presenza di neve su terreni che contengono molta sostanza organica, sia per concimazioni avute sia per la natura stessa del terreno. I sintomi sono delle chiazze circolari larghe oltre i 15cm bianche.

  • Prevenzione: una buona concimazione potassica in autunno e non lasciare per troppo tempo il prato sotto un alto spessore di neve.
  • Trattamenti fungicidi a base di Propiconazolo, Prochloraz, Idropione, Tebuconazolo distribuito preventivamente.

Microdochium nivale, detto Marciume rosa invernale

Altra patologia sui prati in inverno è il “Marciume rosa invernale”,  o Microdochium nivale.  Appare a temperature tra 0° -10°C, dopo nevicate e con clima freddo-umido. Si manifesta con cerchi di diametro medio di 5cm fino a 20cm.  Il colore del cerchio è rosa-rosso scuro-grigio.  Il micelio che trasmette il fungo presente nel cerchio è bianco e poi diventa rosa al sole.  Il cerchio può comprendere tutta l’erba e poi successivamente l’erba al centro può riprendersi e ritornare verde.

  • Le cause sono: concimazione in settembre con troppo azoto N  e mancanza di potassio P, PH alto, mancanza di arieggiamento, irrigazioni notturne.
  • Cure: trattamento preventivo all’inizio dell’inverno o curativo dopo con fungicidi sistemici, Idropione, Prochloraz, Propiconazolo, Tebuconazolo